Bio Test per le intolleranze alimentari

Come funziona il Bio Test

 

Il Bio Test si basa sul principio della Biorisonanza che deriva dalla fisica quantistica.

Questa scienza afferma che tutto ciò che esiste nell’universo è sì materia, ma anche energia. Gli oggetti, gli animali, l’uomo e tutti gli esseri viventi sono costituiti da cellule, molecole, atomi e come tali sono un insieme di materia ma anche di energia.

Tutti gli atomi hanno la capacità di emettere particolari frequenze, tipiche dell’atomo stesso; allo stesso modo anche le molecole (che sono insiemi di atomi), le cellule (che sono formate da molecole) e di conseguenza gli esseri viventi (costituiti da cellule) emettono frequenze tipiche che dipendono dall’insieme di elementi di cui sono costituiti. Quindi ogni essere emette frequenze uniche e tipiche di quell’organismo.

Il capello, essendo una parte dell’organismo, emette anch’esso la frequenza specifica dell’individuo a cui appartiene. Ponendo il capello a contatto con le frequenze tipiche di alimenti, farmaci, minerali ecc. è possibile valutare se queste due frequenze sono tra loro compatibili oppure no.

 Il punto di forza di questo Bio Test è che consente di testare un elevato numero di alimenti in quanto è molto veloce, non dipende dalle capacità dell’operatore perché è automatizzato, non è invasivo come un prelievo di sangue e non necessita della presenza del soggetto durante l’esecuzione, pertanto può essere eseguito a distanza con un impegno da parte del soggetto che si riduce al prelievo di una ciocca di capelli.

Consente inoltre di valutare anche altri aspetti non alimentari, una fotografia dello stato di equilibrio del momento riguardanti Indici come:

  • L’Indice Ossidologico che evidenzia l’eccesso di radicali liberi.

La condizione in cui vi è un eccesso di radicali liberi è detta stress ossidativo, essa è determinata da numerosi fattori rappresentati soprattutto da cattive abitudini di vita e alimentari: il fumo di sigaretta, l’esposizione a agenti inquinanti, lo stress, l’abuso di alcol, la prolungata esposizione al sole, una dieta troppo ricca di grassi (soprattutto saturi e idrogenati) e proteine animali non bilanciate da un’adeguata quantità di frutta e verdura.

Le conseguenze negative dello stress ossidativo sono molteplici: esse vanno dalla riduzione della memoria e dell’attenzione ai disturbi del sonno fino alla riduzione delle capacità sessuali e al calo delle difese immunitarie. Anche la comparsa precoce di capelli bianchi, rughe e macchie sulla pelle sarebbe da ascrivere ad un eccesso di radicali liberi.

  • L’Indice Strutturale che indica una carenza di vitamine, sali minerali e amminoacidi. Questa informazione evidenzia una problematica di “malassorbimento” a livello intestinale.
  • L’Indice Geopatico che indica una particolare sensibilità alle onde elettromagnetiche, alle microonde ed altri disturbi geopatici presenti nell’ambiente domestico o di lavoro.
  • l’Indice Metabolico che indica un disturbo del sistema metabolico o endocrino.
  • l’Indice Disbiotico che indica un disturbo della flora intestinale, degli enzimi o delle tossine intestinali.
  • l’Indice PNEI che è l’indicatore della somatizzazione e dello stress psicosomatico.

 

Il test è completo di uno schema alimentare e di un programma di benessere riguardante l’attività fisica e l’abbinamento di eventuali integratori alimentari.

 

Puoi visionare un esempio di Bio Test quì

clikkando sul link si aprirà una nuova pagina del file in pdf

ecover_biotest

Ordina il Bio Test per le intolleranze alimentari…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


6 × 5 =

Utilizzando questo Sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una migliore esperienza di navigazione. Ulteriori Informazioni